Gli ormoni della felicità

Cosa succede nel nostro corpo quando siamo felici? Si sprigiona la serotonina, o 5H-T, un neurotrasmettitore responsabile del tono dell'umore. Il sonno, l'appetito, la sessualità, ma anche l'apprendimento e la creatività dipendono da questo ormone. Scoperto negli anni '30, è stato infatti studiato a lungo per curare malattie come la depressione o altri disturbi come la pressione alta e l'insonnia, caratterizzati da una carenza di serotonina nell'organismo. Sapete perché si dice che "l'intestino è il secondo cervello?" In parte questa correlazione è dovuta alla serotonina, che circola in grandi quantità nel tubo digerente ed è responsabile dei movimenti intestinali. Ecco perché il nostro stomaco reagisce subito a forti stress psico-fisici.

La compagna perfetta della serotonina è l'ossitocina, "l'ormone dell'amore". Questa sostanza promuove l’attaccamento materno, la lattazione, il legame fra partner, e la coesione del gruppo, e riduce le sensazioni di ansia e stress. La sua produzione viene stimolata dai contatti fisici affettuosi o anche solo dalla vista di persone amate o bambini piccoli. I cibi che contengono l'ossitocina in maggiori quantità sono quelli conosciuti come afrodisiaci: le ostriche, il cioccolato, le fragole, il miele... Il nostro umore è fortemente legato alle reazioni chimiche che avvengono all'interno del nostro corpo. Per questo, adottando determinati comportamenti possiamo avere un forte potere sui nostri stati d'animo: per esempio, è dimostrato che durante l'attività fisica si sprigiona serotonina, per cui uscire a correre in un momento di sconforto può aiutarci a farci sentire meglio.

È tutta questione di chimica.


  • White Instagram Icon
  • White Facebook Icon
  • White YouTube Icon