Impeaching Trump

Stanno ufficialmente partendo le indagini sull'Ucrainagate, ovvero lo scandalo che potrebbe costare a Trump l'impeachment. Ma cos'è successo esattamente?

A luglio Trump ha sostenuto una lunga telefonata con Zelensky, il presidente dell'Ucraina, un Paese in guerra con la Russia al quale gli Stati Uniti forniscono molti aiuti economici. Trump avrebbe chiesto al Zelensky di fornirgli delle informazioni sul figlio di Joe Biden, Hunter Biden, che aveva fatto parte del consiglio di amministrazione di una società energetica ucraina. Il suo obbiettivo era quello di ottenere informazioni per screditare direttamente Joe Biden, suo probabile avversario alle elezioni presidenziali del 2020, minacciando la sospensione dei fondi spediti dagli USA all'Ucraina per la guerra (quindi una sorta di ricatto). Un agente della CIA (il famoso "whistleblower" di cui si parla sui giornali) ha avuto modo di ascoltare la telefonata, e ha visto che tutti alla Casa Bianca avevano ricevuto ordine di cancellarla. Ha quindi sporto denuncia al Congresso presentando la questione come "urgente", e da allora tutto il contenuto della telefonata è diventato pubblico (lo trovate online), rivelando chiaramente il comportamento ambiguo e sospetto di Trump.

La domanda è: Trump ha usato il suo potere istituzionale per promuovere i propri interessi (cioè screditare un avversario politico) invece che pensare a quelli del Paese? La Camera ha votato favorevolmente sulla procedura di impeachment, che porterebbe alla destituzione di Trump e alla sua sostituzione con il vice Mike Pence. Il problema è che l'impeachment dovrebbe essere approvato anche dal Senato con una maggioranza di 2/3, e questo sarà molto difficile visto che in Senato ci sono più repubblicani che democratici.


  • White Instagram Icon
  • White Facebook Icon
  • White YouTube Icon