Perché l'economia della Germania continua a rallentare?

Da sempre vediamo la Germania come il motore economico dell'Europa, eppure è da mesi che la sua economia continua a rallentare. E' addirittura arrivata penultima in Europa in termini di crescita del Pil secondo le stime della Commissione Europea per il 2020.



Ma vediamo cosa sta succedendo.


Questo rallentamento è principalmente causato da problemi nel settore automobilistico, che è da sempre la spina dorsale dell'economia tedesca. Vale da solo il 12% del Pil, occupa 850 mila persone, rappresenta il 16% delle esportazioni e il 20% del fatturato industriale.


Eppure nell'ultimo periodo le più importanti case automobilistiche stanno riducendo il personale: solo negli ultimi mesi prima Audi poi Daimler hanno annunciato il taglio di decine di migliaia di posti di lavoro, seguendo il trend degli altri principali produttori. Si stima che entro il 2030 verranno tagliati circa 410 mila posti in tutto il settore (compresi i fornitori di componenti).


La causa di tutto ciò è la conversione al green che sta vivendo il mondo automobilistico. La Germania si è mossa troppo in ritardo: negli anni in cui doveva investire nell'elettrico non l'ha fatto, e adesso ha bisogno di tantissime risorse per recuperare lo svantaggio. Se vuole investire nella ricerca e in nuove strutture deve quindi compiere grossi tagli sul personale.

Inoltre l'auto elettrica necessita di un minor numero di componenti rispetto al motore a scoppio, e pertanto di un minor numero di addetti.


Le auto tedesche con motore a scoppio sono ancora molto richieste e acquistate, solo che gli stabilimenti in cui vengono prodotte sono stati dislocati in altri Paesi, mentre in Germania sono stati quasi tutti riconvertiti alla produzione di auto elettriche, che non sono ancora molto richieste.


La debolezza del settore automobilistico è poi accompagnato da un generale crollo dell'export (da sempre l'elemento fondamentale della forza dell'economia tedesca) dovuto principalmente a condizioni esterne, come la guerra dei dazi iniziata da USA e Cina, che ha fortemente ridotto le vendite all'estero. Potrebbe trattarsi di una condizione temporanea: dipende tutto da come reagirà il settore automobilistico alla recente onda green, e se le auto elettriche tedesche avranno un grosso successo sul mercato.


Insomma, la Germania sta perdendo pian piano il suo primato economico in Europa, trovandosi improvvisamente in fondo alla classifica della crescita economica insieme all'Italia.





  • White Instagram Icon
  • White Facebook Icon
  • White YouTube Icon